Resilienza

Cos’è la resilienza?

Resilienza è una parola bellissima

In ingegneria per resilienza si intende l’attitudine di un materiale di resistere agli urti, fino al raggiungimento di una tensione capace di alterare definitivamente la materia.

Ma… cosa significa resilienza, quando il termine è riferito alle persone?

In questo caso, il significato di resilienza indica la capacità di rialzarsi dopo aver vissuto un momento difficile e chiarisce l’adattamento psicologico che possiedono le persone resilienti.
La resilienza in psicologia dunque, è un termine che denota l’abilità di resistere in maniera pragmatica a eventi dolorosi, di ricostruire positivamente la propria esistenza affrontando le complicazioni, di rinnovarsi senza perdere di vista le condizioni favorevoli che la vita concede e senza avvilire la propria personalità.

Banner newsletter

Come acquisire resilienza

Può sembrarti impossibile, ma ognuno di noi è dotato di resilienza allo stress. La resilienza infatti si acquisisce con la pratica.
1. Innanzitutto è essenziale arrivare a raggiungere la consapevolezza delle proprie inibizioni, dei propri limiti e dei propri condizionamenti.
2. Successivamente dobbiamo individuare le nostre potenzialità.
3. Alla fine potremo apprendere come usare le nostre abilità a sostegno dei nostri limiti.

Significato di resilienza

Come allenare la resilienza

Abbiamo scoperto che per acquisire resilienza è necessario accettare le difficoltà che la vita ci impone come fossero delle sfide, mettersi in gioco, rischiare e tenere testa agli inconvenienti mantenendo la propria positività. La resilienza di una persona si misura nell’entusiasmo con cui inizia un percorso di crescita personale.
Facciamo un esempio pratico? Voglio cambiare lavoro perché mi sento poco valorizzata ma non riesco a trovarne uno equivalente o migliore.
Probabilmente mi sento svilita, afflitta e provo rabbia per questo inconveniente. Quelle che ho elencato sono tutte sensazioni negative delle quali dobbiamo assolutamente liberarci per tornare a pensare positivo.
Con la mente libera, dovremo scoprire cosa ci fa paura (per esempio, perdere temporaneamente l’indipendenza economica), poi comprendere le nostre potenzialità (ad esempio, tutto ciò che abbiamo appreso durante gli anni di lavoro precedenti).
Infine usare le nostre potenzialità per abbattere le incertezze e accettare questa nuova sfida.
Nel nostro esempio, il modo per esercitare la propria resilienza è sfruttare le competenze acquisite in precedenza, servirsi della paura di perdere l’indipendenza economica e accettare la sfida di crearsi un lavoro!
Una persona resiliente accetta le proprie imperfezioni, ha il coraggio di rialzarsi, ricostruirsi e apprendere dalle precedenti esperienze per ritrovare la propria felicità.

Resilienza e controllo

Ogni giorno le nostre vite fluiscono in modo frenetico: il lavoro non ci lascia tregua tra riunioni, meeting e pratiche da sbrigare, abbiamo i minuti contati per fare la spesa, ogni impegno è annotato in digitale e alla fine della giornata non ci resta tempo per curare gli aspetti davvero fondamentali della nostra esistenza, come la famiglia e gli affetti.
Di certo, per riuscire a tenere fede a tutte queste responsabilità abbiamo inconsciamente sviluppato alcune manie di controllo. Ogni impegno quotidiano si incastra nei pochi momenti liberi che siamo riusciti a ritagliarci pianificando la giornata e rischiamo costantemente di perdere il ritmo sulla nostra tabella di marcia nel caso avessimo un contrattempo.
Questo stress a volte si riflette anche nella nostra vita sociale: la mania di controllo potrebbe prendere il sopravvento e potremmo trovarci presto, anche se con intenti benevoli, ad imporre una determinata carriera scolastica per i nostri figli. E’ necessario abbandonare ciò che non possiamo controllare e accettare ogni evento per cogliere le opportunità di crescita che cela: ad esempio un meeting saltato potrebbe diventare una buona occasione per prendere un caffè e rilassarsi!

Resilienza e stress

Abbiamo visto quanto la resilienza può essere utile per affrontare i contrattempi di ogni giorno, considerando che siamo estremamente stressati dagli impegni quotidiani. Ma quali tecniche per resilienza possiamo mettere in atto?
1. Imparare a dire no: non riesci a dire no al tuo capo e ti ritrovi immersa di impegni? Aumentare la dose di stress quotidiano non è affatto salutare! Clicca qui per approfondire l’argomento.
2. Avere riguardo delle proprie necessità: quando siamo stressate non riusciamo ad affrontare serenamente la vita e anche le nostre capacità intellettive ne soffrono. Chiedi al tuo capo, a tuo figlio o a tuo marito una tregua e non curarti delle loro aspettative e del loro giudizio!
3. Trovare tempo per te: ogni giorno, trova un momento per dedicarti una coccola. Che sia una manicure, una nuova pettinatura dal parrucchiere, un corso di cucina, una mostra, un bagno caldo… non importa! Scegli il tuo benessere e dimentica gli impegni! Lo meriti!

Come potenziare la resilienza

Essere resilienti significa essere duttili, adattarci agli eventi. Ma come migliorare la resilienza? Ecco qualche tecnica:
1. fare qualcosa di nuovo e sconosciuto ogni giorno: esercitiamo la nostra capacità di adattamento e proviamo qualche nuova attività. Per esempio, potremmo provare a dipingere o seguire un corso di danza, mantenendo la mente aperta alla scoperta e alle novità;
2. pratichiamo la bellezza nella nostra vita: bastano dieci minuti per guardare un tramonto o ammirare un paesaggio ma l’umore ne trarrà giovamento per l’intera giornata.

La resilienza e le donne

Una dimostrazione pratica delle meravigliose possibilità che possiamo incontrare sul nostro cammino mettendo in atto la nostra capacità di resilienza e perseveranza, si trova in questa bellissima intervista, fatta a Valentina Brioschi, che ha avuto il coraggio di cambiare vita ed emigrare all’estero (clicca qui per leggere l’articolo e ascoltare il podcast).

Life coaching e resilienza

Il life coaching può aiutarci a uniformare le nostre reali propensioni con i nostri desideri e sostenerci fino al momento in cui raggiungeremo la consapevolezza, essenziale a fronteggiare le scelte cruciali per il nostro benessere psico fisico. Il life coach online, tramite comode sessioni via web, può suggerire di svolgere alcuni esercizi per resilienza che ci aiuteranno a trovare la voglia di cambiare e di sviluppare le nostre capacità personali.
Se sei curiosa, clicca qui e scopri come e perché il coaching può cambiare per sempre la tua vita.
Ora che hai scoperto come stimolare la resilienza, ti lascio una lista di frasi sulla resilienza che potranno esserti di ispirazione.

Resilienza, gli aforismi

La resilienza è la capacità di far fronte in maniera positiva alle difficoltà coltivando le risorse che sono dentro di noi.
(Anonimo)

Chi dice che è impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo.
(Albert Einstein)

Una buona metà dell’arte di vivere è resilienza.
(Alain de Botton)

Il fallimento è una parte della vita. Il successo non ti insegna niente, ma il fallimento ti insegna la resilienza. Ti insegna a prendere te stesso e a riprovare.
(Sarah Morgan)

Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.
(Vince Lombardi)

Impara a scrivere le tue ferite sulla sabbia e a incidere le tue gioie nella pietra.
(Lao Tzu)

Io sono padrone del mio destino, io sono il capitano della mia anima.
(William Ernest Henley)

Ci sono due tipi di dolore: il dolore che fa male e il dolore che cambia
(Anonimo)

Hanno cercato di seppellirmi, ma non sapevano che io sono un seme”.
(Proverbio messicano)

Non arrenderti. Rischieresti di farlo un’ora prima del miracolo.
(Proverbio arabo)

La forza interiore è la protezione più potente che hai. Non aver paura di assumerti la responsabilità della tua felicità.
(Dalai Lama)

Chi ha un perché abbastanza forte può superare qualsiasi come.
(Friedrich Nietzsche)

E’ sperare la cosa più difficile.
La cosa più facile è disperare, ed è la grande tentazione.
(Charles Peguy)

La resilienza, che permette di tornare a vivere, associa la sofferenza al piacere di trionfare.
(Boris Cyrulnik)

La resilienza non è una condizione ma un processo: la si costruisce lottando.
(George Vaillant)

La resilienza è la scienza di adattarsi ai cambiamenti.
(Andrew Zolli e Ann Marie Healy)

Ciò che non ti uccide ti rende più forte.
(Friedrich Nietsche)

Aggiungi un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.