come riordinare

Riordinare la propria vita grazie a “Il magico potere del riordino”

Perchè parlare di riordino in un blog di crescita personale femminile

Forse ti chiederai come mai ho deciso parlare di come riordinare e fare pulizia nel mio blog, che come sai è dedicato al coaching femminile…

Beh, molte amiche mi chiedono come mettere ordine nella propria vita, o più semplicemente (osservando il mio appartamento a loro giudizio “impeccabile”) mi domandano come riordinare la casa senza perdere troppo tempo, in modo da potersi ricavare dei momenti per la propria crescita personale, proprio come faccio io!

Così ho pensato che qualche consiglio su come riordinare vari aspetti della propria quotidianità fosse utile per molte donne che faticano ad affermare il loro diritto a ricavarsi del tempo per se stesse, per coccolarsi e dedicarsi al proprio miglioramento.

Come e perché collego la crescita personale alla capacità di riordino

Te lo spiego subito: sono per natura una persona molto metodica ed organizzata e sperimentando questa attitudine nella vita di tutti i giorni, mi sento ora di consigliare ad ogni donna – come coach orientata al mondo femminile –  di praticare il riordino concependolo come uno strumento utile a migliorare la propria vita.

Attraverso varie strategie utili per organizzarsi nel migliore dei modi (ne trovi una QUI), ho infatti potuto ottenere risultati positivi in tutte le aree della mia vita: dallo studio, al lavoro, alla gestione degli spazi e dei tempi personali.

Immagino che la mia esperienza possa somigliare a quella di molte altre amiche con attitudini simili, a cui consiglio di ascoltare l’episodio podcast che inserisco nel player qui sotto per affinare le loro naturali capacitá di RIORDINATRICI SERIALI!!!!

Se invece sei come molte altre donne che fino ad ora con l’ordine hanno avuto ben poco a che fare, il consiglio è di ascoltare questo episodio fino in fondo, per scoprire dalla voce di chi lo ha sperimentato in che cosa consiste “Il magico potere del riordino” di cui parla Marie Kondo, autrice giapponese che ha fatto della sua passione per l’ordine una professione.

Se non l’hai ancora letto, puoi trovare il libro di Marie a questo link: https://amzn.to/2ADkjg3 

Quando dedicarsi a fare pulizia nella propria vita

Mi sento di consigliarti di applicare queste tecniche nella tua vita in tutti quei periodi in cui ti sembra di aver concluso un “ciclo” e ti senti pronta  – o per qualche motivo costretta – a ripartire.

Fare ordine in quello che è stato per preparare quello che verrá è fondamentale per la realizzazione dei tuoi obiettivi e per il nostro benessere e quello di chi ci sta accanto.

Del resto non c’è un momento migliore se non quello in tu cui SENTI davvero di avere necessità di ordine e benessere. L’importante è non diventare dei “malati di pulito” esagerando nelle pignolerie!

Ogni tecnica deve servire ad uno scopo, che in questo caso è il tuo stare bene, quando invece viene applicata fine a sé stessa perde il senso per cui è nata.

Entriamo a questo punto nel vivo della questione…

Come riordinare la propria vita: i vantaggi secondo Marie

Il libro di Marie Kondo chiarisce bene come l’ordine fisico degli oggetti e degli spazi che ci circondano influisca in modo deciso sul nostro equilibrio psicofisico di donne.

Ecco quindi elencati i principali vantaggi ottenibili adottando una pratica metodica di riordino generale, seguita poi da un’abitudine al miglioramento dell’ordine delle varie cose:

  1. avere maggior spazio
  2. avere tutto più pulito
  3. avere soltanto ciò che realmente ci serve e poterlo trovare al momento giusto

Prepararsi a riordinare la propria casa per riordinare la propria vita

come riordinare

Anzitutto dobbiamo tenere presente che il riordino è una pratica intima e strettamente personale e che per questo motivo non deve assolutamente investire chi ci sta accanto. Vietato quindi:

  • mettere mano alle cose altrui
  • coinvolgere altri nelle nostre decisioni di eliminare qualcosa
  • prendere decisioni a metà, lasciando ad esempio accumulate dai nostri genitori o in case secondarie cose inutili di cui però non siamo in grado di liberarci
  • infine è vietato rifilare ad altri cose nostre, se non siamo più che certi che il regalo sarà gradito ed utilizzato!

In secondo luogo, ora che hai capito che la soluzione su come riordinare sarà un’enigma che risolverai in solitudine, tieni presente che probabilmente ti imbatterai in alcuni errori o difficoltà. Ti elenco le principali:

  1. Non esiste fare un po’ per volta, il riordino è un’esperienza “one shot”, da bersi tutta d’un fiato se si vogliono davvero ottenere risultati… Procedendo a piccoli passi non farai altro che ottenere un effetto boomerang che ti riporta al punto di partenza, in un terribile gioco dell’oca.
  2. Sarai poi assillata dai sensi di colpa: sentirai nella tua testa le voci contrariate di chi ti ha fatto quel regalo che per te non ha più alcun valore, o la tua vocina interna che ti ricorda che quella cosa potrebbe servirti in un remotissimo futuro nel momento in cui si verificasse una data coincidenza astrale!!! …Non è il caso che continui, no?…Beh, il consiglio è FREGATENEEEEE

Le questioni appena spiegate ci rimandano alla comune difficoltà nel gestire un legame poco sano con il passato, che emerge proprio dal confronto con gli oggetti della nostra vita durante il riordino. Qui si apre un’altro argomento interessante, che può essere affrontato con specifiche tecniche di life coaching e che quindi preferisco affrontare in un’altra occasione.

Un consiglio generale per superare questa impasse è comunque quello di tenere il tuo focus su ciò che vuoi valorizzare e quindi conservare, piuttosto che su ciò che stai tragicamente, irrimediabilmente eliminando!

Dalle parole ai fatti: fasi e tecniche per riordinare

Per passare alla pratica, ti sintetizzo di seguito le fasi fondamentali per riordinare la casa, in base al libro di cui ti ho parlato.

Ti lascio qui sotto anche la MAPPA di sintesi del testo “Il magico potere del riordino di Marie Kondo: è un contenuto gratuito che ho preparato per te, perchè possa esserti utile come promemoria! 😉

Clicca sull’immagine per avviare il download

marie kondo, come riordinare, il magico potere del riordino

1- FASE PRELIMINARE

La prima operazione consiste nel chiarire a a te stessa le intenzioni profonde dietro al desiderio di riordino: quale ideale di vita hai, quale tipo di ambiente…E poi, perché: vuoi cambiare vita? Vuoi avere una casa più pulita? Vuoi ritrovare qualcosa che hai perso?…

Procedi a cascata con almeno 5 livelli di approfondimento – se proprio non riesci elencane almeno 3 – , che ti permettano di indagare in profondità le ragioni di questa esigenza.

Completata la fase di indagine, procedi con il passaggio 2.

2- SELEZIONE

Dovrai metterti di  fronte a ciascun oggetto per decidere se è da tenere o da eliminare. Non dimenticare di ringraziare ogni oggetto per il ruolo che ha svolto così egregiamente fino a questo momento.

Tutto – ma proprio tutto – ciò che hai deve essere tolto dalla collocazione del momento e riconsiderato, procedendo per categorie (nella mia mappa e nel podcast le trovi elencate). Una volta che avrai deciso cosa tenere, segui i consigli di collocazione, piegatura ed archiviazione di Marie.

Queste due operazioni costituiscono la pratica di riordino vera e propria.

Come mantenere l’ordine e la pulizia in casa

riordinare

Conclusa la procedura, per il futuro dovrete soltanto occuparvi del mantenimento del nuovo stato di fatto, mettendo ogni cosa al suo posto subito dopo l’ utilizzo ed effettuando una piccola revisione annuale che non vi ruberà più di qualche ora.

Se sei una disordinata cronica, il primo riordino sarà per te un processo delicato, che potrà durare anche diversi giorni o qualche mese. Il vantaggio è che anche in questo caso, una volta completata l’operazione, non dovrebbe esserci pericolo di ritorno allo stato di caos precedente! Bello, no?” 😉

Il magico potere del riordino: come beneficiarne

Come molte donne potranno testimoniare (invito anche te a condividere la tua esperienza nei commenti qui sotto o su Facebook) la pratica del riordino, oltre a portare gli immediati vantaggi elencati in apertura, garantisce ad ogni donna che desidera migliorarsi uno stato di benessere generale perché praticare il riordino:

  1. ci rende più sicure, esercitando la nostra capacità di prendere decisioni,
  2. nel confronto con gli oggetti emergono le questioni irrisolte dentro di noi, che siamo quindi chiamate ad affrontare,
  3. migliora le nostre capacità di focalizzazione.

Tutto ciò ti permette di avere uno stile di vita autentico, ed in linea con la parte profonda che spesso come donna tieni relegata e nascosta.

Aggiungi un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.