chirurgia estetica

Chirurgia estetica: un modo lecito per migliorarsi?

Chirurgia estetica e miglioramento personale: un binomio plausibile?

Oggi sul pianeta delle donne parliamo di…CHIRURGIA ESTETICA! Negli scorsi mesi ho avuto il piacere di conoscere un chirurgo estetico molto famoso, apparso anche recentemente in TV nel programma Selfie: di seguito troverete l’intervista podcast che mi ha rilasciato. 😉

L’incontro mi ha offerto l’assist per una riflessione sul rapporto delle donne con la chirurgia estetica da un punto di vista assolutamente privo di pregiudizi etico-morali.

chirurgia estetica

Ho quindi pensato di condividere con voi le mie considerazioni, aggiungendo anche qualche provocazione, con il consueto scopo di diffondere un’informazione il più possibile limpida ed aperta sui temi correlati al miglioramento personale delle donne.

Trovo infatti che la chirurgia estetica non possa essere esclusa da un life coach blog che parla di donne e che si rivolge alle donne. Al giorno d’oggi infatti sono sempre di più le donne che ricorrono alla chirurgia estetica per modificare anche visibilmente la propria immagine e sentirsi migliori.

Perché la chirurgia estetica?

Le motivazioni per cui tantissime donne ricorrono ad interventi di chirurgia estetica possono essere svariate:

  • eliminare difetti fisici causati da interventi o traumi, per cui si può fare ricorso ad esempio alla chirurgia estetica per acne e cicatrici,
  • migliorare alcune parti del proprio corpo affidandosi ad esempio alla chirurgia estetica seno o a ritocchi estetici al viso,
  • superare complessi psicologici e problemi legati all’autostima,
  • limitare il delinearsi dei segni del tempo, riducendo le rughe o i sintomi fisici dell’invecchiamento.

Del resto è sempre sconsigliabile fare ricorso alla chirurgia estetica quando il fatto estetico è soltanto la spia di un disagio psicologico più profondo, e di una generale mancata accettazione di sé.

In questi casi è bene prima affrontare il problema interiore (attraverso un percorso di coaching personalizzato oppure consultando uno psicologo se il disturbo è importante) e solo in un secondo momento intervenire chirurgicamente.

Quando la chirurgia estetica diventa una malattia

Tra le varie motivazioni di chi ricorrere alla chirurgia estetica, esiste anche quella dell’emulazione di un modello: c’è infatti chi ricorre alla chirurgia estetica per assomigliare a personaggi famosi!

chirurgia estetica

…Immagino che vi sia capitato di imbattervi in qualche servizio TV o articolo sul web dedicato alla moda “della chirurgia plastica come Barbie”.

Le immagini delle donne che si sono sottoposte a decine di interventi estetici sempre più invasivi corrispondono ad un modello femminile artefatto, quindi totalmente innaturale e per questo davvero inquietante!

Senza arrivare a soluzioni così estreme abbiamo ogni giorno modo di vedere splendide attrici o donne dello spettacolo trasformarsi in bambole di gomma spersonalizzate ed omologate, prive di rughe ma anche di armonia ed espressività!

Il vezzo della chirurgia estetica: a tu per tu con il chirurgo estetico Antonio Spagnolo

Nell’intervista podcast qui sotto ho il piacere di condividere il parere del Dottor Spagnolo (breve biografia in coda all’articolo*) noto chirurgo milanese che nella piacevole chiacchierata mi racconta della sua passione per la bellezza e del suo divertimento nell’accontentare i vezzi estetici delle donne attraverso la chirurgia estetica.

 

Antonio manifesta apertamente il suo punto di vista, scevro da ogni moralismo, ma ci mette in guardia su 3 aspetti: il primo è il concetto di accettazione di sé, il secondo è quello dell’autonomia rispetto ai modelli femminili imperanti, il terzo è quello del limite. Non aggiungo altro per non rovinarvi il piacere dell’ascolto! 😉

Quando la chirurgia estetica fa danni

Quando la chirurgia estetica fa danni il prezzo da pagare è molto alto e non solo per quanto riguarda il risultato estetico, ma soprattutto per i risvolti psicologici e fisici che questo intervento di modifica del corpo ha portato con sé. L’eticità e la bravura di un chirurgo plastico o estetico purtroppo non sono sempre garantite, così come non lo sono i risultati degli interventi estetici scelti con il criterio del risparmio.

Anche per questo motivo il Dott.Spagnolo spesso dissuade alcune pazienti da interventi di cui le stesse non riescano ad immaginare l’esito finale o nei casi in cui i ritocchi estetici siano fatti per accondiscendere qualcuno o per somigliare ad un modello femminile diverso da sé stesse.

In questo terreno così delicato, quale chirurgo scegliere? Il consiglio è sempre quello di informarsi, di documentarsi, di confrontarsi con persone che hanno affrontato lo stesso intervento di chirurgia estetica a cui desidereremmo sottoporci.

chirurgia estetica
Il Dottor Spagnolo impegnato con il suo team in un intervento di chirurgia estetica

Quando ricorrere alla chirurgia estetica?

La risposta a questa domanda non è banale, soprattutto se devo condividere il mio parere in qualità di esperta di crescita personale femminile…

Poiché il mio ruolo è quello di facilitare il cambiamento e non di imporre i miei valori o modelli, mi limito a suggerire a chiunque pensasse di affidarsi alla chirurgia estetica per ritocchi più o meno invasivi sul proprio corpo, di lavorare anzitutto sulla propria consapevolezza ed autostima.

Solo a partire dall’amore per noi stesse e riconoscendo che il nostro valore va oltre il nostro aspetto fisico, potremmo avere la lucidità necessaria per fare la nostra scelta e magari decidere che sì, desideriamo davvero quei ritocchi a 40 anni per dare maggior sfoggio della nostra femminilità, ma che in fondo anche senza non ci sentiremmo meno belle o meno donne! (…o forse non é così?!)

 

*Il Dottor Antonio Daniele Spagnolo, opera come chirurgo estetico nelle cliniche di Milano e Lecco. In merito alla sua carriera nel mondo VIP segnaliamo la partecipazione a Miss Italia 2015 e a Bella più di prima su La5 oltre alle due edizioni di Selfie – le cose cambiano

Aggiungi un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.